Facciamo che io ero: il teatro e le emozioni dei bambini

Riconoscere, esprimere e comunicare le emozioni con il teatro, anche in epoca di “isolamento” e distanziamento sociale. “Facciamo che io ero…” è il titolo del laboratorio di teatro a distanza per bambini organizzato da Officina dei Saperi, condotto congiuntamente da Germana Agnese Napolitano, dottoressa in Scienze Psicologiche Pedagogiche e Knowledge Management, con Cosimo Guarini, attore, regista e promotore della lettura per bambini.

Un percorso teatrale pensato per l’attuale contesto storico, con i bambini che affrontano una condizione di vita nuova, difficile, per tanti aspetti in netto contrasto con la quotidianità alla quale erano abituati. Lo stato di isolamento, pur se vissuto nel contesto familiare, sta innescando nuove emozioni che, talvolta, possono non trovare giusta forma di espressione.

L’obiettivo degli incontri è quello di allenare i bambini all’empatia, all’intelligenza emotiva, all’insight personale, tutto, ovviamente con l’uso della tecnologia.

E non può non essere di pressante attualità il tema della “messa in scena” finale, un lavoro video, realizzato con i contributi dei bambini partecipanti, sul tema “#TUTTOANDO’BENE – Storia della primavera del 2020“.

Il corso si sviluppa in otto incontri della durata di un’ora (due a settimana) e delle mini-sessioni di lavoro individuale della durata di 15/30 minuti. Tutto si svolge sulla piattaforma Zoom, per gli incontri sincroni, su LMS Moodle per la condivisione di materiale didattico. Il corso è aperto a 25 bambini. Info: 351/5563615.

Iscrizioni sul sito: www.officinadeisaperi.org