Appuntamento al castello volante per “Io non l’ho interrotta”

Inizia questa sera "Io non l'ho interrotta", rassegna di politica e attualità accolta presso il castello "volante" di Corigliano d'Otranto.

Io non l'ho interrotta

Il Castello “Volante” di Corigliano fa da scenografia all’inaugurazione della rassegna di giornalismo e comunicazione politica “Io non l’ho interrotta”. Ideata da Pierpaolo Lala, organizzata dall’associazione Diffondiamo idee di valore, in collaborazione con Conversazioni sul futuro, Coolclub, Comune e numerose altre realtà salentine, l’iniziativa raduna durante le cinque serate più di trenta personalità note a livello locale e nazionale, in una formula, date le nuove disposizioni in materia d’organizzazione d’eventi, inedita.

Non più cinque giornate consecutive, ma due tranche, la prima a luglio (oggi e giovedì 23), la seconda ad agosto, con alcuni ospiti in collegamento video e serate trasmesse in diretta streaming sui canali social, per permettere una partecipazione quanto più ampia possibile. Inoltre, data la capienza limitata dei posti in platea, molti appuntamenti saranno riproposti in altre location, “ospitati”, in altre rassegne o festival.

L’edizione 2020 si apre con un doppio appuntamento: martedì 21 alle 20.30 Annarita Corrado (dirigente scolastica), Mariano Longo (docente di sociologia all’Università del Salento) e Rosario Tornesello (giornalista) presentano il libro “Le sfide della democrazia. La paura e la lusinga” (Laterza), volume che raccoglie tredici interventi agili e autorevoli per orientarsi nella comprensione di questo tempo difficile. Perché se dopo la caduta del Muro di Berlino si pensava che la forma di governo democratica “del popolo, dal popolo, per il popolo” fosse destinata a prendere il sopravvento, oggi è oggetto di attacchi, tensioni e logoramenti. A seguire l’incontro “Dalle (vecchie) colpe alle (nuove) occasioni del sud” con la sindaca di Corigliano d’Otranto Dina Manti, il sociologo Stefano Cristante e il direttore del Nuovo Quotidiano di Puglia Claudio Scamardella.

Ci si interroga sulla Costituzione italiana, giovedì 23, sulla sua bellezza e sulla sua importanza, nel secondo appuntamento della rassegna “Io non l’ho interrotta” con cui si dà inizio al progetto “Fari di Comunità”, finanziato dalla Regione Puglia attraverso l’Avviso pubblico 2/2017 “Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale”. Al centro dell’incontro, la presentazione del libro “La più bella. La costituzione tradita, gli italiani che resistono” di Alessio Lasta (Add Editore). Al termine il giornalista e inviato di Piazza Pulita/La7 partecipa all’incontro “Il racconto del coronavirus tra informazione, satira e fake news” con l’autore satirico Saverio Raimondo,Francesco Piersoft Paolicelli (open data manager), Chiara Organtini (Portavoce vice ministro della Salute Pierpaolo Sileri) e Marco Cattaneo, giornalista e direttore dei periodici Le Scienze, Mind, National Geographic Italia.

Sin dai suoi inizi, cinque anni fa “Io non l’ho interrotta” è una rassegna interamente gratuita. Per contribuire alla realizzazione dell’iniziativa, è possibile donare un contributo attraverso la campagna di crowdfunding su Produzioni dal basso.

Ingresso gratuito. Posti limitati (prenotazione consigliata). Info: 339/4313397.