Un agosto nel borgo. Melpignano, senza Taranta ma con tanti racconti.

Il cortile del Palazzo Marchesale di Melpignano

Rivivi la storia e assapora l’arte. È il filo conduttore della rassegna estiva “Racconti nel Borgo” del Comune di Melpignano, realizzata dall’associazione temporanea di imprese “Culturali”.

È un mese fitto di appuntamenti, agosto, tra spettacoli teatrali, reading, mostre e presentazioni di libri, pensati per tutte le età, che trovano particolare cornice in luoghi e nelle piazze simbolo della città.

Gli eventi si tengono tra Parco della Pace, immersi nel verde, in piazza San Giorgio con i suoi portici cinquecenteschi, fino al ritrovato Palazzo Marchesale (visitabile tutti i giorni dalle 19 alle 23), appena riaperto al pubblico con il suo antico giardino, e nel prato adiacente il fossato in piazza Avantaggiato.

I racconti si aprono sabato 1, nel Parco della Pace, con “Mandela: sei quadri”, performance teatrale a cura dei partecipanti a Scuola & Edutainment, i Laboratori Creativi Estivi organizzati dal Comune di Melpignano; domenica 2, in piazza Avantaggiato la voce calda e suadente di Luisa Tucciarello, con The Rickety Family, inaugura la seconda edizione dell’Oltretromba Jazz Festival.

Tra gli appuntamenti in programma negli spazi del Palazzo Marchesale, da segnalare l’apertura del Museo del Tarantismo, lunedì 10, e “Al Magam, la storia di Naima”, reading poetico musicale con Marthia Carrozzo e Nabil Salameh, il 26 agosto alle 21. Inoltre, la maestosa struttura, dal 2 al 25 agosto sono esposte le opere di Francesco Gaetani e dal 20 al 31 è allestita la mostra a cura di Lilian Indraccolo “Costumi di scena”.

Tra gli eventi si segnala anche, martedì 18, la presentazione del libro edito da Kurumuny “Il circo capovolto” di Milena Magnani (Parco della Pace ore 21) e domenica 30 presentazione e proiezione del documentario “La via dell’acqua”, a cura di Paola Durante, Sofia Giammarruco con la regia di Giuseppe Dell’Atti (alle 21, Parco della Pace).

Non manca il Concertone della Notte della Taranta, quest’anno a porte chiuse per l’emergenza Covid e, quindi, solo in versione televisiva. Trasmesso in diretta su Rai 2 il 28 agosto, sarà proiettato, magari con un pizzico di nostalgia per i melpignanesi, nel Parco della Pace alle 21.

Tutti gli eventi sono gratuiti con prenotazione obbligatoria. Accesso consentito con mascherina e obbligo di mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro.

Per info e prenotazioni: 375/6041184.