Con il Fai, tra le meraviglie d’autunno

Le meraviglie d’Italia, quelle storiche, naturali e architettoniche, solitamente inaccessibili o poco conosciute, si aprono ai visitatori grazie alle Giornate Fai di Autunno.
Sabato 16 e domenica 17, con le delegazioni Fai di Lecce e di Brindisi, e insieme agli “apprendisti ciceroni” delle scuole del territorio, che prendono per mano i visitatori, si va alla scoperta dell’abbazia di San Mauro a Sannicola, del borgo di Martignano, con il cinquecentesco palazzo Palmieri, il cortile centrale, la terrazza, il frantoio e il portale d’ingresso; del museo della Cavalleria di Lecce, con la sala storica e tutto il parco mezzi; del museo di Storia Patria di Tricase, tra carrozze e carretti, documenti e dipinti, carta moneta e fatture, sciabole e cimeli garibaldini; del Castello Svevo di Brindisi, con le sue sale dove si racconta la storia del maniero, dalla fondazione intorno al 1200 fino ai giorni nostri; del Tempietto di Seppannibale a Fasano, tra le navate, le cupolette e i resti tuttora visibili degli affreschi.
Ma questi non solo che alcuni, dei beni che si aprono durante un weekend mite e gradevole, con le foglie che ingialliscono e i profumi d’autunno che si fanno sempre più intensi.

Le informazioni complete, i dettagli su orari di apertura e modalità per le visite dei luoghi, sul numero di ottobre di quiSalento in edicola o, in digitale, sul nostro shop online.