Vince Abbracciante strega la giuria e vince l’Orpheus Award 2021

Di nome e di fatto. Vince Abbracciante sbaraglia la concorrenza e conquista l’Orpheus Award come miglior produzione jazz 2021, grazie a “Terranima“, album uscito nel 2019 con la storica etichetta Dodicilune (qui la nostra recensione).

Un riconoscimento assolutamente prestigioso, un vero e proprio premio della critica per le produzioni italiane di fisarmonica jazz, organizzato dall’associazione Promozione arte e diretto da Gerlando Gatto, che coinvolge diciassette esperti e critici di riviste italiane e internazionali e che per il biennio 2019/2020 ha visto la segnalazione di ben 45 produzioni discografiche. 

“Terranima è l’album che mi sta regalando più soddisfazioni in termini di apprezzamento di critica e soprattutto di pubblico – racconta il fisarmonicista di Ostuni – Desidero ringraziare l’etichetta Dodicilune che mi sta dando questa grande opportunità di crescita e tutti i musicisti coinvolti nell’album, senza questi elementi non ci sarebbe stata la stessa magia”.

“In questo periodo davvero complicato per l’arte – prosegue – ricevere un riconoscimento per quello che si è fatto, è uno stimolo notevole per continuare a produrre musica”.
E Vince, continua infatti la sua ricca produzione musicale, con due novità che bollono in pentola: in primavera sarà presentato “Io che amo solo te. Le voci di Genova“, un progetto originale di Serena Spedicato e dello scrittore Osvaldo Piliego, del quale Vince ha curato gli arrangiamenti, mentre per l’estate è prevista l’uscita del nuovo progetto discografico in duo con il sassofonista e compositore argentino Javier Girotto.