Tarte tatin salentina

Fu il risultato di una dimenticanza, l’origine della Tarte Tatin, dolce tipico francese. Le sorelle Tatin tralasciarono di inserire la pasta brisée alla base di una torta, e decisero di rimediare adagiandola sopra e poi rovesciando il piatto.

Annamaria Todaro (su Instagram “mytwinsfamily”), propone le sue estrose ricette e conduce in un mondo fresco, agrodolce e fragrante dove le erbe aromatiche, gli ortaggi estivi e la frutta colorano la tavola e coccolano i commensali.

TARTE TATIN SALENTINA

Ingredienti: 1 rotolo di pasta sfoglia o brisée; mezza cipolla rossa di Tropea; 1 peperone rosso pic- colo; 1 peperone giallo piccolo; 1 zucchina; 1 melanzana pic- cola; 10 pomodori ciliegino col picciolo; 2 cucchiai di aceto balsamico di Modena; 2 cucchiai di zucchero di canna integrale; sale e pepe q.b.; timo fresco; olio extravergine d’oliva; 100 g di mozzarella fiordilatte o di bufala.

Lavate le verdure e asciugatele bene. Affettate la cipolla lasciando integri i cerchi concentrici, e la zucchina a rondelle. Riducete a tocchetti peperoni e melanzane. Mettete a scaldare in una larga padella antiaderente da 26 cm, che possa essere messa successivamente in forno, l’aceto balsamico con 1 cucchiaio di zucchero e 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Prima di versarvi le verdure soffermatevi sull’estetica: non andranno mescolate ma solo cotte dolcemente, magari muovendo piano la padella e, una volta capovolte con la pasta brisée che le ricopre, diventeranno la parte superiore della torta salata.

Distribuite quindi il tutto ruotando il tegame: le fette di cipolla, le rondelle di zucchine e man mano i pomodori tagliati a metà con la parte bombata in giù. Aggiungete il timo e il secondo cucchiaio di zucchero. Fate caramel- lare e aggiustate di sale e pepe. Cuocete senza muovere per 10 minuti. Fate raffreddare leggermente. Ricoprite con il disco di sfoglia rimboccando i bordi e bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta per far fuoriuscire il vapore. Infornate a 170° in forno preriscaldato e statico per circa mezz’ora, finché la sfoglia non diventerà dorata.

Una volta sfornato, attendete qualche minuto e poi rigirate la tarte tatin su un piatto da portata. Infine, aggiungete subito un po’ di mozzarella sfilacciata a piacere e decorate con qualche rametto di timo fresco.