Poets Society, versi e letture in video in attesa del palcoscenico

Un recente spettacolo di Erasmus Theatre

Poesie e recitazione on line, in attesa di ritrovare il linguaggio comune del palcoscenico. Si adeguano alle restrizioni dell’emergenza Covid-19 le attività di Erasmus Theatre, associazione di San Cesario, attiva dal 2004, nata da un’idea di Roberto Cesarone, tour manager, e Claire Dunlop, attrice, coreografa e regista Inglese, che ha come obiettivo primario l’insegnamento della lingua inglese, rivolto ai ragazzi delle medie e degli istituti superiori, declinandolo però con la messa in scena di spettacoli teatrali in lingua, e con l’esperienza de l’Et Campus, stage teatrale condotto da professionisti madrelingua.

Un approccio leggero e divertente che dà anche la possibilità di far circuitare gli spettacoli in tutta Italia, rappresentando così una sorta di ponte fra i ragazzi e Shakespeare, Oscar Wilde, George Bernard Shaw e tantissimi altri autori classici e contemporanei.

Quella in corso si annunciava come una stagione all’insegna di grandi novità, dopo l’introduzione degli spettacoli in lingua francese e spagnola, e l’aggiunta di tantissime date su tutto il territorio nazionale. Chiusi sipario e aule, a causa dell’emergenza sanitaria, è comunque emersa la necessità di non fermarsi e di valorizzare il lavoro svolto negli anni.

“Quello che abbiamo in questo momento”, spiega una delle responsabili, Valentina Cortese, “sono le nostre storie, e la fiducia di tanti docenti italiani in difficoltà con la didattica a distanza. Grazie all’amicizia con attori provenienti da tutta Europa, ma anche dalla nostra piccola grande Puglia”, continua, “abbiamo creato una società virtuale senza scopo di lucro, Poetsocietyeurope, dove, assecondando le richieste dei docenti, gli attori recitano poesie e testi in prosa. I video sono registrati e poi condivisi in tempo reale sulla nostra Facebook Erasmus Theatre”. L’associazione inoltre, ha anche messo a disposizione liberamente il materiale artistico d’archivio per tutti coloro che ne avessero necessità didattica.

Info sul sito www.erasmustheatre.it