La domenica nel borgo: tra antica devozione e visite “geniali”

Sabato 16 e domenica 17 a Campi Salentina si festeggia la Madonna della Mercede. Riti civili e religiosi in formato ridotto ma il weekend si arricchisce con le iniziative della Giornata Nazionale dei Borghi autentici e le Giornate Fai d'Autunno

Un altro anno senza la sua Fiera, ma è un weekend di sapori e visite nel borgo quello di Campi Salentina. È rimandata, si spera al 2022, l’antica campionaria che accoglie migliaia di visitatori, ogni terza domenica di ottobre, per la festa in onore della Madonna della Mercede. Subiscono anche quest’anno delle limitazioni i festeggiamenti civili e i riti religiosi, con un pizzico di naturale rammarico per la comunità, ma con la consapevolezza che è necessario ancora qualche piccolo sforzo per tornare a viverla in totale sicurezza.

Un “formato ridotto” che si arricchisce con il programma della sesta edizione della Giornata Nazionale dei Borghi Autentici d’Italia, rimandata lo scorso 10 ottobre a causa del maltempo, con l’apertura straordinaria di luoghi “geniali” e con tour guidati.

Non ci sarà, quindi, la tradizionale processione con la statua della Madonna per le vie del paese. Tutte le funzioni religiose, compreso il canto della “Salve Regina”, si svolgono al Santuario, coordinate dal comitato dei festeggiamenti religiosi che, insieme all’associazione Cavalieri Madonna della Mercede, ha comunque pensato ad alcuni appuntamenti civili, come la sfilata equestre che parte dagli spazi adiacenti il campo sportivo in via Squinzano.

Resta confermato, benché ridimensionato, per sabato 16 e domenica 17, “Degustando”, un percorso alla scoperta dei sapori e dei profumi della cucina salentina che, in piazza Libertà, a partire dalle 20, accoglie gli stand con specialità culinarie, allestiti grazie alla collaborazione degli organizzatori, il Comune di Campi Salentina e l’Ente Fiera, con alcune aziende e associazioni locali.

“C’è profondo rammarico nel dover rimandare ancora una volta un evento cui tutta la comunità di Campi è fortemente legata”, afferma il sindaco Alfredo Fina, “ma controllare l’afflusso e garantire il distanziamento sociale nei due giorni della Fiera, in cui sono migliaia i visitatori che giungono a Campi Salentina, sarebbe stata una missione praticamente impossibile. Nonostante tutto, insieme all’Ente Fiera, al Comitato e al contributo di alcune associazioni locali, vogliamo fare in modo che la nostra comunità possa godere, anche se in forma ridotta, di una serie di appuntamenti che rendano omaggio alla compatrona della nostra cittadina, valorizzando una ricorrenza che forse, più di ogni altra, riunisce l’aspetto spirituale a quello della tradizione popolare”.

Non c’è quindi la Fiera, ma domenica 17 si “festeggia” Campi Salentina come Borgo Autentico, un luogo da sostenere e preservare, per l’arte del saper fare, per i talenti creativi della comunità, “geniali”, tema di questa edizione: un inno alla vivacità e all’intuito, alla manualità e alla ricerca, all’arte e all’improvvisazione, ma anche allo studio, all’invenzione, alla socialità e alla solidarietà.

Il Comune, in collaborazione con la Pro Loco Campi Salentina, aderisce alla giornata nazionale dei Borghi Autentici con l’apertura straordinaria (dalle 10.30 alle 12.30, ingresso gratuito senza prenotazione) della storica Cantina Cooperativa Campiense, l’antico mulino a vapore della famiglia Lapenna, il Museo delle Tabacchine, il primo museo di storia del lavoro femminile e la Biblioteca dell’Istituto Calasanzio, custode di un patrimonio librario di inestimabile valore.

Nel pomeriggio  è in programma una visita guidata teatralizzata alla scoperta della genialità del borgo, a cura di Menhir Viaggi, il “Teatro delle Giàccure Stritte” e narratori locali.

Il weekend speciale di Campi, è arricchito, nella mattina di sabato 16, dalle visite alle chiese del centro storico in occasione delle Giornate Fai d’Autunno.

Per le visite della Giornata Nazionale dei Borghi Autentici d’Italia, appuntamento alle 17 in piazza Libertà, prenotazione obbligatoria ai numeri: 339/5730639, 0832/720004.