Barbonaggio teatrale: si torna in strada!

“Era il pomeriggio del 28 agosto 2009 – racconta Ippolito Chiarello – e con assoluta incoscienza stendevo a terra un tappeto, piazzavo un lume e un gradino di legno nero e dorato, infilavo il mio inseparabile impermeabile e tra gli sguardi increduli dei miei colleghi e del pubblico della strada, vendevo il mio primo pezzo di spettacolo con questa modalità, che chiamai barbonaggio teatrale. Con la stessa incoscienza, con caparbietà e molta fatica ho realizzato in questi 12 anni la mia utopia: fare ogni giorno il mio lavoro, viverci e avere pubblico che mi ascolti”.

E, dopo la grande festa del 2019, ricorrenza dei 10 anni di età della manifestazione, e la performance simbolica e solitaria del 2020 (anno pandemico durante il quale Ippolito si è inventato il Barbonaggio Teatrale Delivery), finalmente si torna in strada, tutti insieme, con rinnovato entusiasmo, per la nuova edizione del “Barbonaggio teatrale collettivo”, promosso da Nasca Teatri di Terra.
Dopo una settimana di laboratori per adulti e piccoli, sabato 23 e domenica 24 ottobre sono in programma le due giornate conclusive, con tanti appuntamenti da non perdere a Lecce.

Foto di gruppo nell’edizione 2019

Sabato 23 al Convento dei Teatini, alle 18, c’è l’appuntamento con l’assemblea pubblica “Il teatro, bene primario“, mentre, dalle 20 alle 23 (ingresso a gruppi ogni 45 minuti), con un percorso guidato all’interno del chiostro, il Barbonaggio Teatrale Collettivo ospita Cristina Carlà (slam poetry), Barbara Toma (coreografa e danzatrice), Giuseppe Semeraro (attore, regista e scrittore-poeta – Compagnia Principio Attivo), Sara Bevilacqua (attrice – Compagnia Meridiani Perduti), Luana Locorotondo (attrice e autrice, barbona teatrale a tempo pieno), Walter Prete(attore e autore – Compagnia Alibi), Silvia Lodi (attrice – Compagnia Principio Attivo), Sara Gagliarducci (attrice e clown), Italia Aiuola (attrice), Daria Falco eBruno Galeone (duo voce e fisarmonica), Silvia Borrello (attrice – clown) e Nandu Popu (Sud Sound System).

Alberto Orlando, durante le prove

Domenica 24, poi, dalle 17 alle 19 alla Trax Road, parco urbano tra le due zone 167, lungo viale della Libertà, il secondo Barbonaggio teatrale collettivo è incentrato sul tema Ti racconto un sogno, con l’esibizione dei partecipanti ai laboratori. “La notizia più bella ed emozionante è che Alberto Orlando, quel bambino protagonista della foto simbolo del Barbonaggio teatrale, che nel 2019 ho voluto ritrovare e che ho incontrato in diretta televisiva durante I fatti Vostri su Rai Due, oggi, a 14 anni, sta partecipando al laboratorio teatrale sul barbonaggio e il 24 ottobre sarà sul palchetto a raccontare una sua storia”. Come di consueto, durante le due serate conclusive, è il pubblico a scegliere quale pezzo ascoltare, “attivando” gli attori e le attrici che saranno distribuiti in giro, su piccoli palchetti. Per ricordare, ancora una volta, che ogni artista è un lavoratore e che il teatro è un atto politico.

Ingresso gratuito, green pass obbligatorio. Info e prenotazioni: nasca@ippolitochiarello.it, 347/4741759, 320/8607996.