Storie di terra e di mare: il contest fotografico per raccontare l’Arneo

C'è tempo fino al 30 settembre per inviare i propri scatti e contribuire a una narrazione collettiva del territorio dell'Arneo.

Una veduta della costa di Porto Cesareo

L’affezione, il legame, il sentimento di appartenenza di una comunità al proprio territorio passa anche e soprattutto dalla narrazione. Dal racconto, che permette di conoscere, avvicinarsi, lasciarsi stupire dalla bellezza di angoli del Salento, spesso sconosciuti ai più. È da questa premessa che nasce il contest fotografico “Arneo: storie di terra e di mare”, promosso dal Gal Terra d’Arneo per invitare i cittadini a riscoprire il proprio paese, e quelli vicini, adesso che si può finalmente varcare la soglia di casa.

Incoraggiare lo “sviluppo di una narrazione che presenti al meglio l’area del Gal”, questo l’obiettivo dell’iniziativa, che punta a raccogliere e selezionare scatti e immagini per tre categorie: terra, per la valorizzazione del territorio e delle comunità rurali, l’enogastronomia, le arti e i mestieri legati alla vita contadina; mare, per valorizzare i paesaggi marini e la quotidianità dei pescatori, anche attraverso la fotografia subacquea; storia, per la valorizzazione dell’identità e della cultura della terra d’Arneo, anche attraverso scatti d’epoca.

Unica regola per partecipare al contest è quella geografica: le immagini devono riguardare i 12 comuni facenti parte del Gal Terra d’Arneo, ovvero Alezio, Campi Salentina, Carmiano, Copertino, Galatonne, Gallipoli, Guagnano, Leverano, Nardò, Porto Cesareo, Salice Salentino, Veglie. Ogni partecipante può concorrere con un massimo di tre opere, una per categoria. Le immagini selezionate potranno essere utilizzate per i futuri progetti del Gal, tra cui installazioni a tema, pubblicazioni e mostre fotografiche.

C’è tempo sino al 30 settembre.

Per maggiori informazioni consultare il sito del Gal Terra d’Arneo.