Sotto le stelle, tra il jazz. Al via la nuova edizione del Piano Piano Festival

Baba Sissoko

Musica e osservazione astronomica, jazz e astri celesti. Il binomio della quinta edizione del Piano Piano Festival, festival,  musicale itinerante, nato da un’idea della musicista e compositrice Irene Scardia, è pronto a prendere il via venerdì 10 nell’area pre-parco del Parco Regionale “Bosco e Paludi di Rauccio” di Lecce, con una serata divisa in tre parti, con inizio alle ore 21.
Si parte con  Achille Nucita, ricercatore docente di Astronomia nel corso di Fisica dell’Università del Salento, che accompagna il pubblico tra “Le armonie degli esopianeti”, alla scoperta dei pianeti extrasolari, “oggetti” simili alla Terra presenti nella nostra Galassia, rivelati dalle osservazioni astronomiche più recenti.

La serata prosegue con il concerto di Rachele Andrioli, Redi Hasa e Rocco Nigro tra i più importanti esponenti della nuova scena musicale pugliese, sopraffini interpreti e compositori che giocano fra tradizione e innovazione: il trio propone una nuova idea di musica popolare, che unisce mondi diversi: dal sud America all’Europa dell’est fino ad arrivare al sud Italia, tra il mare e le montagne dell’Albania, ricordando i luoghi di appartenenza dei tre artisti.

Subito dopo il live, luci spenti e occhi al cielo: insieme al Gruppo Astrofili del Salento, ci si prepara per un viaggio in direzione della Luna “calante”, di Saturno e Giove, con i telescopi dell’associazione a far da “navicella spaziale”. Chi lo vorrà, inoltre, potrà posare sotto gli. astri per un’indimenticabile foto ricordo con lo sfondo della Via Lattea.

Rachele Andrioli

Ma questa è solo la prima delle quattro serate in cui si sviluppa il festival. Si continua infatti domenica 12, nella masseria del Parco Regionale “Bosco e Paludi di Rauccio” di Lecce, con l’ospite d’onore Baba Sissoko, musicista maliano griot e polistrumentista, uno dei maggiori esponenti di musica etnica e jazz, da anni impegnato nella diffusione della tradizione musicale del Mali in ambito internazionale, che presenta “Amadran”, il suo ultimo album in un live in “solo”. E con le voci e la musica di Cristiana Verardo ed Enza Pagliara, due tra le voci e le interpreti più rappresentative del territorio, che portano in scena “Rrosa”, canti e storie di Rosa Balistreri.
La parte più divulgativa della serata è affidata al professor Domenico Licchelli e il suo viaggio tra le “Segrete armonie del cosmo”, e agli Gruppo Astrofili del Salento per un “Viaggio Romantico intorno alle stelle”,

Giovedì 16 ci si sposta negli spazi del Relais delle Rose di Lecce, sempre a partire dalle 21, con l’incontro in live streaming con Mauro Scardovelli il suo intervento sull’attuazione della Costituzione della Repubblica italiana; con teatro e musica che si fondono insieme a Daria Paoletta, burattinaia, attrice, fondatrice con Raffaele Scarimbolo di Burambò (una tra le più apprezzate compagnie di teatro di figura in Europa) e Irene Scardia, direttrice artistica della rassegna. Le due artiste presentano uno spettacolo incentrato su due figure della mitologia femminile, “Aurora e Callisto”; e con il “Viaggio Romantico intorno alle stelle”, a cura del Gruppo Astrofili del Salento.

Irene Scardia

Cala il sipario sulla rassegna sabato 18, nella masseria urban La Restuccia, in agro di Lequile, a partire dalle 21. In programma c’è l’incontro in live streaming con il professor Amedeo Balbi che presenta il suo libro “L’ultimo orizzonte. Cosa sappiamo dell’Universo”, e il grande live corale conclusivo del festival di Brunotwix, nuovo progetto di Carolina Bubbico (voce), Claudio Filippini (pianoforte e tastiere) e Filippo Bubbico (batteria ed elettronica), con la partecipazione, per l’occasione, del polistrumentista Giacomo Riggi, che propone un repertorio di musiche originali tra nuovi sound, funk e beat onirici.

 

Tutti gli eventi sono a prenotazione obbligatoria.
Per le serate del 10 e 12 è necessario munirsi di abbigliamento comodo, cuscino per sedersi per terra e antizanzare. Sedie disponibili solo per donne incinte, over 70 e persone con difficoltà motorie (da segnalare al momento della prenotazione).
Per info e prenotazioni: 338/8591002, 334/9747023, email info@pianopianofestival.it