Sette giorni di suoni e visioni dal mondo: si accende il CRAfest

Il museo Sigismondo Castromediano di Lecce

Prende contestualmente, e casualmente il via con la “fase 2” dell’emergenza Covid-19, la prima edizione di CRAfest 2020, festival di #LaCulturaRestaAccesa, un concorso per cortometraggi e brani musicali in streaming. In un momento rasserenato da spiragli di aperture, ma ricco ancora delle tante incognite che accompagnano il mondo della cultura, s’accendono immagini e suoni con le centinaia di lavori “in gara”, arrivati da ogni parte d’Italia e da tanti altri Paesi: Cina, Brasile, Kurdistan, Lituania, Bielorussia, Corea del Sud, Svizzera e Iran.

Con il progetto, nato in pieno periodo di lockdown, si è voluto sperimentare le possibilità dello streaming e della forza comunicativa dei social network, per avviare una piattaforma di discussione, confronto e visione attorno ai temi della creatività cinematografica e musicale. Per connettere esperienze, sensibilità, sguardi e storie, ma anche per valorizzare la creatività che in questo periodo così complesso è quanto mai “accesa”. Prova ne sono le 132 partecipazioni al concorso, produzioni caratterizzate da una caleidoscopica varietà di generi, sia dei brani musicali: rap e trap, classica, pop, cantautorato, alternative, folk, rock progressivo e neo-prog, elettronica, musica acusmatica; ma anche dei cortometraggi: drammatico, distopico, animazione, commedia, horror, fantascienza e storico. Non mancano, ovviamente, quelli incentrati sul tema della quarantena.

E questo rafforza un progetto sperimentale, alla sua prima edizione, che rispecchia anche la volontà delle singole istituzioni coinvolte di promuovere e sostenere la cultura oltre i perimetri dei suoi luoghi abituali, come sta emergendo dall’operatività del Museo Castromediano, cabina di regia del festival, in cui si stanno sperimentando da tempo pratiche di partecipazione sociale attiva dedicate al coinvolgimento di comunità.

Le opere, da lunedì 4 a giovedì 7 maggio, verranno presentate sui canali YouTubeInstagram, alle ore 11 e alle ore 18. Le giornate di venerdì 8 e sabato 9 maggio saranno dedicate ai contenuti speciali dei grandi ospiti dal mondo del cinema e della musica, e alla valutazione delle opere selezionate. Il 40 percento del punteggio finale di ogni opera sarà determinato dall’indice di gradimento del pubblico, espresso tramite i like sulla pagina InstagramTV di CRAfest. Il restante 60 percento sarà determinato dalle preferenze delle giurie del Cineclub Universitario e del Musiclub Unisalento, presiedute dall’attrice Stefania Rocca e dal musicista Raffaele Casarano.

Domenica 10, infine, in programma l’evento online finale, con la premiazione dei quattro artisti, due per categoria, che avranno ottenuto i punteggi più alti.

Il festival nasce dalla collaborazione tra Regione Puglia, assessorato all’Industria turistica e culturale, Polo biblio-museale di Lecce, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese e Università del Salento, con l’impegno diretto di studenti e dei docenti del Cineclub Universitario e del Musiclub Unisalento del DAMS.