Rota, Fellini, Morricone: l’orchestra Oles omaggia il grande cinema

Aperto a tutti e trasmesso in diretta streaming, il concerto dell'orchestra Oles comprende anche una prima assoluta di temi celebri di Nino Rota riarrangiati dal compositore Marco Grasso.

Il maestro Eliseo Castrignanò

Le colonne sonore indimenticabili, quelle che riportano subito alla mente ricordi, scene cult del grande cinema, la storia della settima arte, raccontata attraverso la musica. Su il sipario al Teatro Apollo di Lecce, per il concerto “La musica per il cinema”, eseguito dall’Orchestra sinfonica di Lecce e del Salento, diretta dal maestro Eliseo Castrignanò, trasmesso in diretta streaming sulle pagine fb di Oles e del Comune di Lecce a partire dalle 21.

Aperto a tutti, e inserito nel cartellone delle iniziative natalizie dell’amministrazione comunale, il concerto va nel solco segnato già dall’orchestra, che ha riservato una parte importante del suo repertorio alla musica per il cinema. In particolare, l’appuntamento di questa sera è dedicato a Federico Fellini, alle sue visioni tradotte magistralmente in note dal compositore Nino Rota, e a Ennio Morricone, di cui il giovane compositore Marco Grasso ha riarrangiato alcuni temi celebri, per una nuova composizione dal titolo “Two trumpets for Morricone”, eseguita in prima assoluta dalle trombe soliste dell’Oles, Emilio Mazzotta e Antonio Mariani.

La scaletta del concerto include brani celebri di Morricone, che ci porteranno a rivivere le emozioni di “Nuovo Cinema Paradiso”, di Nicola Piovani saranno riproposte le indimenticabili melodie del film “La vita è bella”, quindi di Luis Bacalov il nostalgico tema de “Il postino” (premio Oscar nel ’95 per la colonna sonora del film). Di Nino Rota, la Suite sinfonica dal film “I vitelloni”, Fantasia da “Amarcord”, Preludio, Canzone e Fox-trot da “Le notti di Cabiria” e l’immancabile Passerella di “Otto e mezzo”.

Il concerto, in collaborazione con il Comune di Lecce, s’inserisce nel progetto “Musica e Cinema” di Oles ed è finanziato nell’ambito del Programma Straordinario 2020 della Regione Puglia, con il contributo del Mibact.