Porto Cesareo: un archivio digitale conserva la memoria del mare

Ricordi, memorie e immagini della gente del mare custoditi in biblioteca.

Pescatori a Porto Cesareo
Pescatori a Porto Cesareo

Cosa vuol dire conservare la memoria del mare? Racchiudere in un ricordo il rumore della risacca, i disegni delle onde sulla sabbia, l’eco del vento tra gli scogli. Ma non solo. Coinvolgere tutta la comunità, tutta quella gente che intorno al mare, con il mare e per il mare vive e già da tempo ne custodisce le storie e le emozioni.

È l’obiettivo del nuovo servizio disponibile presso la biblioteca  comunale “Angelo Rizzello” di Porto Cesareo, “I racconti del mare”, a cura di società Libermedia e associazione Artetèca, che curano sinergicamente uno degli interventi previsti dal progetto del Comune di Porto Cesareo “Verso una biblioteca di comunità” candidato dal Comune e dall’Assessore alla Cultura, Paola Cazzella, e finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del Bando Community Library.

L’idea è quella di preservare un prezioso patrimonio immateriale, con i racconti delle antiche storie di pesca e di vita di mare degli anziani pescatori di Porto Cesareo, territorio che del mare Jonio ha fatto una risorsa imprescindibile di sviluppo e di esistenza. Lo strumento utilizzato è lo storytelling, l’arte del raccontare storie e di trasmetterle di generazione in generazione, una competenza umana quasi innata che, al tradizionale uso della voce, affianca quello di nuove tecnologie innovative e multimediali, per costituire un archivio digitale delle storie del mare di Porto Cesareo, raccolta delle testimonianze audiovisive di una storia orale che rischia d’essere perduta e che saranno disponibili alla consultazione pubblica attraverso il sito web della biblioteca comunale.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, fornendo ricordi, memorie, aneddoti e immagini analogiche, stampate o già digitalizzate, di luoghi e scene di pesca di una volta o di vita quotidiana del paese e del territorio circostante.

Si parte con un laboratorio di comunità, incontri in biblioteca tutti i venerdì di febbraio (21,28) e venerdì 6 marzo dalle 17 alle 19 per raccogliere storie e aggregare i membri della comunità intorno al racconto orale e alla condivisione pubblica delle proprie testimonianze. Altri incontri sono previsti a Porto Cesareo, presso le sedi delle associazioni attive sul territorio che aderiscono al progetto. Nel mese di marzo si lavorerà alla campagna di riprese documentali, con la produzione sul campo delle interviste, dei sopralluoghi e delle testimonianze audiovisive stilando un’agenda di shooting sulla base delle storie selezionate tra le proposte pervenute.