La Puglia dei film a “Matino Cinema” tre giorni di proiezioni

Quante sono le pellicole che portano impressi i luoghi del territorio pugliese? Sono tanti e diversi gli scorci più amati, gli angoli meno conosciuti o i paesaggi caratteristici della regione scelti dai registi per dare vita alle proprie storie. Da venerdì 25 a domenica 27, a Matino, tre serate dedicate alla cinematografia e agli artisti locali che narrano la Puglia per “Matino Cinema“, promosso dalle associazioni “Matinum” e Pro Loco “S. Ermete”. Protagonisti della prima edizione della rassegna, curata da Elisabetta Tucci, accolta in piazza San Giorgio, Davide Barletti, Antonio Palumbo e Paolo Sassanelli. Ospite d’eccezione Maria Rosaria Alati, una della “donne” di Emma Dante nel film appena presentato a Venezia, “Le sorelle Macaluso”.

Maria Rosaria Alati

Si apre venerdì 25 con la Puglia degli anni Settanta e la battaglia tra due bande di ragazzini, i “cafoni” e i “signori”, di Davide Barletti ne “La guerra dei cafoni”; prima della proiezione del film, il regista dialoga con Elisabetta Tucci. Sabato 26, Antonio Palumbo incontra gli allievi attori della scuola di formazione Medeur di Sannicola. Chiude la serata la proiezione del suo film documentario “Varichina – la vera storia della finta vita di Lorenzo De Santis”, diretto con Mariangela Barbanente. L’ultima serata, domenica 27, è dedicata a Paolo Sassanelli e al suo “Due piccoli italiani”, la storia di due amici in fuga da un piccolo paese della Puglia verso l’Europa del nord. Prima della proiezione, il regista, con Marit Nissen e lo sceneggiatore Antonio Miglietta incontrano il pubblico.

Incontro con i registi alle 19. Proiezioni ore 21. Prenotazione obbligatoria: 338/4586791. In caso di pioggia l’evento si sposta all’interno del Palazzo Marchesale.