La grande musica, nel chiostro e al chiaro di luna

Inizia oggi e continua fino a settembre la sofisticata rassegna di musica classica a cura dell'orchestra OLES, con ospiti d'eccezione, da Peppe Servillo a Gaetano Partipilo.

L'Orchestra Oles nel chiostro dei Teatini - Ph. Claudio Longo

È Ludwig Van Beethoven il protagonista della seconda edizione della rassegna concertistica “Al chiaro di lunadell’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento. Nell’anno della celebrazione dei 250 anni dalla nascita del grande compositore tedesco, dal 9 agosto all’11 settembre, il Chiostro dei Teatini, nel cuore di Lecce, accoglie sei appuntamenti all’insegna della grande musica, per un cartellone affidato alla direzione artistica di Giandomenico Vaccari e il coordinamento di Maurilio Manca. Tre dei quali sono dedicati al grande compositore. Ma, non solo sinfonica in programma, altri concerti e altri generi musicali rafforzano una formula di successo già sperimentata nella scorsa edizione. Tra gli ospiti attesi: Peppe Servillo, Alessandro Deljavan, Cinzia Tedesco.  

Primo appuntamento domenica 9 agosto con “Glass/Beethoven”: una vera e propria chicca, rappresentata dal Tirol Concerto per pianoforte e archi di Philip Glass eseguito da Emanuele Arciuli, nome di spicco del panorama musicale internazionale. Al minimalismo contemporaneo di Glass segue il classicismo della Sinfonia n. 1 di Beethoven diretta dal maestro Daniele Belardinelli, attuale Direttore musicale dell’Orchestra Italiana del Cinema.

Giovedì 20 agosto, sul palco dei Teatini con l’Orchestra salgono Peppe Servillo e Javier Girotto, con un progetto che porta la loro firma, “Vecchio Frack”, interpreti dei grandi classici di Domenico Modugno arrangiati dal direttore Valter Sivilotti. 

Quindi, lunedì 24 agosto, è la volta di Raffaele Casarano e Gaetano Partipilo con “From The Hell” della Puglia Jazz Factory, con gli arrangiamenti a cura di Alfonso Girardo che dirige l’Oles.

Domenica 30 agosto appuntamento con “Mister Puccini”, per rivivere in chiave jazz le arie più famose di Giacomo Puccini, interpretate dalla voce di Cinzia Tedesco, accompagnata dal Quartetto jazz e gli archi della OLES diretti da Pino Jodice.

A settembre si torna ai concerti dedicati al ciclo beethoveniano: venerdì 4 “Per sempre Beethoven” con il maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli a dirigere il pianista Giuseppe Albanese e l’Oles nel Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra e la Settima Sinfonia. Chiude la seconda edizione della rassegna “Al chiaro di luna”, venerdì 11, “Fantasia sinfonica”, con il Concerto n. 3 per pianoforte e orchestra interpretato dalla maestria di Alessandro Deljavan e l’Oles diretta da Massimiliano Stefanelli. 

La rassegna è organizzata con il sostegno dell’assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, il contributo del Mibact, la collaborazione del Comune di Lecce e del Teatro Pubblico Pugliese. “Questa seconda edizione segna la ripresa delle attività sinfoniche sul territorio”, dice l’assessore Loredana Capone, “come Regione abbiamo fatto e continueremo a fare la nostra parte per supportare l’Orchestra Oles impegnata a raggiungere l’obiettivo di riconoscimento della qualifica di Istituzione Concertistica Orchestrale da parte del Ministro Franceschini, per restituire a Lecce e ai salentini ciò che anni fa è stato tolto”.

I biglietti (da12 a 17 euro) sono disponibili online su www.vivaticket.com e nei punti vendita autorizzati.