Insieme per dire no al razzismo #intuttelelingue

Al via la rassegna su antidiscriminazione, rispetto e valorizzazione delle differenze culturali a cura della Fondazione Emmanuel per la Settimana di azione contro il razzismo dell' Unar

“Brak rasizmu”, “कोई नस्लवाद नहीं”, “Sense racisme”, “Razzi dedei”, “Nao ao racismo”. È un fermo e deciso “no” al razzismo e a ogni forma di discriminazione quello di #intuttelelingue, l’iniziativa a cura della Fondazione Emmanuel, una riflessione collettiva sul valore della diversità e della tolleranza che si inserisce nella 17esima edizione della Settimana di azione contro il razzismo promossa dall’ Unar, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali.

Da domenica 21 a sabato 27, si terranno incontri, laboratori, webinar, videospot e conversazioni per informare e sensibilizzare sul rispetto e la valorizzazione delle differenze culturali, un calendario ricco calendario realizzato con la collaborazione di Terzo Millennio-Laboratorio di umana solidarietà, CSV Brindisi-Lecce, Aps-Camera a Sud, Rapsodia 8.9, HumanFirst.it, Università Popolare per l’Interazione, Movimento Europeo, Scirocco Film, associazione Coscienza Civica, Espera società cooperativa-quiSalento e Associazione Civica.

La rassegna culturale, finanziata dall’Unar, coinvolge più di 15mila giovani, studenti degli istituti superiori, dell’Accademia delle Belle Arti e dell’Università del Salento, cittadini italiani e di origine straniera residenti sul territorio leccese, ragazzi che partecipano a percorsi di comunicazione sociale che contribuiscono a diffondere il valore positivo della diversità, prevenire il fenomeno dell’intolleranza e migliorare le relazioni interculturali.

Tra le iniziative, la diffusione di un glossario antirazzista, elaborato dagli spunti e le idee raccolte dall’iniziativa, perché se le parole creano il mondo occorre saper scegliere quelle giuste per cambiare la realtà. E poi una colorata azione di guerrilla marketing, con gli sticker “No al razzismo” che si farà appena le misure dell’emergenza lo permetteranno. Il programma si protrarrà nelle settimane successive con una particolare caccia al tesoro organizzata con le librerie di Lecce e un contest fotografico per studenti.

Si parte domenica 21, in concomitanza con la Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale, con il lancio di alcuni brevi video-spot (sui canali social delle organizzazioni partner) in cui figure istituzionali e personalità del mondo della cultura, dell’imprenditoria, dello spettacolo, dello sport, nonché i rappresentanti delle organizzazioni coinvolte e altri, fanno da testimonial alla campagna rispondendo alla domanda “No al razzismo, perché?”. Tutti i video saranno pubblicati sui social e sul canale Youtube della Fondazione Emmanuel.

Si prosegue con un ricco ciclo di webinar, il primo appuntamento, lunedì 22 (alle 15.30), curato da Unipop – Università Popolare per l’Interazione, dedicato all’osmosi socio-culturale, un incontro per discutere di un reale processo di convivenza pacifica, durante il quale verranno restituiti i risultati di un questionario diffuso tra più di 150 giovani italiani e di origine straniera sulla percezione del razzismo sul territorio.

Nel corso del webinar “Percorso interculturale di cittadinanza e solidarietà” di mercoledì 24 (alle 15.30), si terrà la presentazione del libro “Il viaggio di Zaher” (La Meridiana) con Francesca Grisot, una delle autrici, e Carlo Alberto Augieri, docente di Unisalento. “L’arte come strumento culturale di antidiscriminazione e valorizzazione delle differenze” è il tema webinar in programma venerdì 26 (alle ore 15.30), incentrato su “Oltre il confine”, film di Alessandro Valenti prodotto da Scirocco film. Il regista e sceneggiatore partecipa al dibattito sul ruolo antidiscriminatorio dell’arte con l’attrice Iaia Forte e l’attore Andrea Simonetti, Gigi De Luca, direttore del polo Biblio-museale di Lecce, Gabriele Rampino, musicista e autore della colonna sonora del film. All’incontro, moderato da Paola Pepe di Teatro Koreja, interverranno anche Lorenzo Madaro e Luca Bandirali, rispettivamente come rappresentanti dell’Accademia e del Dams. S

Si chiude sabato 27, con il webinar “Partiamo dall’art. 3 della Costituzione” dialogo intergenerazionale con il senatore Alberto Maritati e Andrea Pignataro, presidente Terzo Millennio, sui valori costituzionali, i diritti fondamentali, la tutela e la promozione dei diritti umani.

Gli appuntamenti della rassegna #intuttelelingue possono essere seguiti sulle pagina Facebook e Instagram della Fondazione Emmanuel. Per informazioni: 0832/358390; www.fondazione-emmanuel.org