Incontri ravvicinati a distanza: a Tuglie si comincia nel segno del giallo

L'associazione Amici della Biblioteca di Tuglie presenta "Argo-Incontri ravvicinati", ciclo di appuntamenti on-line con alcuni degli scrittori salentini più letti.

Gabriella Genisi
La scrittrice Gabriella Genisi

Incontri ravvicinati a distanza. Il lockdown ha mostrato come da necessità si faccia virtù. Ha interrotto bruscamente le iniziative culturali, svuotando i luoghi di socialità, ma ha ricucito, seppur parzialmente, il contatto fra le persone. Con il web.

E grazie alla rete è possibile raggiungere pubblici e persone che in questo momento faticano, per diverse ragioni, a incontrarsi. Per questo l’associazione “Amici della Biblioteca” di Tuglie organizza un ciclo di appuntamenti online “ARGO – Incontri ravvicinati”, che si inserisce nel calendario della rassegna nazionale “Oltre Il Maggio dei Libri” e che continuerà fino al prossimo ottobre.

Protagoniste del primo incontro, venerdì 26 giugno, tre scrittrici molto amate, Gabriella Genisi, Giuseppina Torregrossa e Grazia Verasani accomunate dalla passione per il giallo. Dalle loro penne sono nati personaggi femminili, abili investigatrici  che hanno appassionato migliaia di lettori e lettrici con le loro intrigate vicende. Inaugurano la rassegna dialogando con le volontarie dell’associazione, una conversazione che spazia dai loro ultimi romanzi ai temi di stretta attualità, coinvolgendo anche il pubblico in diretta. 

Si continua poi venerdì 10 luglio, sempre nel filo del noir con Andrea Donaera, autore del libro “Io sono la bestia”, di recente tradotto anche in francese, e Rosa Ventrella, autrice, tra gli altri, del romanzo “La malalegna”.

L’incontro ha inizio alle 19 ed è trasmesso sul canale YouTube “Amici della Biblioteca” e in diretta streaming sulla pagina Facebook.

Per informazioni: 350/0803963.