Il Flamenco nella Foresta Urbana di Lecce

Un concerto nella Foresta Urbana di Lecce

Immersi nella natura incontaminata di un’antica cava, oggi regno della biodiversità, in un’atmosfera bucolica, si può ascoltare musica di pregio e sostenere, al contempo, le attività di tutela e recupero della Foresta Urbana di Lecce. Il WWF Salento accoglie i visitatori per la mini rassegna “I concerti della foresta” con la direzione artistica di Angela Colonna e Gianluca Milanese, negli spazi di un vero e proprio polmone verde nel cuore della città, che da decenni le dona ossigeno, al fine di far conoscere la straordinaria storia di questo luogo.

Giovedì 30, alle 18.30 c’è la visita guidata e a seguire, alle 20, il concerto del cantante e chitarrista spagnolo Antonio Ramos, “Somar, dal pozzo del flamenco”. Ramos (chitarra, voce e basso) dopo anni di lavoro sulle musiche popolari dal mondo, che vanno dal rock al jazz, si è dedicato alla tradizione musicale del suo Paese, il flamenco, che nasce e si sviluppa in Andalusia dalla fine del Medioevo fino ad oggi, ed è attraversato da influenze indiane, arabe, ebraiche, africane e popolare del Sud della Spagna.

Le iniziative nella Foreste Urbana di Lecce, organizzate dal WWF Salento che lo ha avuto in gestione dai proprietari e sta cercando di farlo vivere, hanno lo scopo di raccogliere i fondi necessari al recupero e la manutenzione degli spazi verdi per permetterne una sempre più larga fruizione.

L’appuntamento è in via San Cesario, i posti sono limitati e la prenotazione necessaria. Biglietti: concerto 8 euro; visita guidata 3 euro. Info: 329/6237520, 339/2742742. www.forestaurbanalecce.it