I vincitori del festival che abbraccia il mare

Si è conclusa domenica 5 settembre, con la premiazione delle opere in concorso, la prima edizione del Porto Cesareo Film Fest, la rassegna che promuove il patrimonio sommerso

Vince l’ambiente al Porto Cesareo Film Fest, prima edizione del concorso cinematografico organizzato dal Coordinamento Ambientalisti pro Porto Cesareo, con la direzione artistica di Anna Seviroli.

Si è concluso con la cerimonia di premiazione domenica 5 settembre al cospetto della torre di Porto Cesareo, con il mare a fare da sentinella e da protagonista. A lui è dedicato il mini corto vincitore del premio “Area Marina Protetta Porto Cesareo”, si intitola CITSALP di Jean A. Evangelista, giunto dalle Filippine assieme alle oltre 3mila opere tra corti, mini corti, documentari provenienti da Italia,

Messico, India, Spagna, Regno Unito, Egitto, Stati Uniti, Iran, Spagna, valutate dalla commissione tecnica. Ciascuno ha messo sotto la lente di ingrandimento tematiche e racconti pensati per promuovere e far conoscere il territorio e il patrimonio archeologico sommerso, per sensibilizzare al rispetto della natura e valorizzare le tradizioni.

Si aggiudica il premio “Terra D’Arneo” per il miglior mini corto “Le reti fantasma” di Marco Filippo Spinelli mentre il premio “Palude del Conte” per il miglior documentario va a “Ora zero” di Fabiana Persico.

Il festival è il cuore del progetto “(A)-Mare i Giovani” che, nei tre giorni di festival, ha rivolto ai ragazzi diverse attività: da tavole rotonde, seminari, una mostra fotografica allestita sulla torre di Torre Lapillo, escursioni e giornate dedicate alla formazione. E porta il nome del progetto il premio assegnato alle opere realizzate da cineasti under 35: primo classificato “Aria prima” di Luca De Paolis e Gaetano Mangia, al secondo posto invece “Li Paradisi” di Manuel Marini.

Altri riconoscimenti sono andati a “La pescatora” di Lucia Lorè come miglior corto, a Celeste Casciaro che si è guadagnata il premio come migliore attrice per le interpretazioni in “La pescatora” e  “Li paradisi”; miglior attore invece Christian Petaroscia per “Inverno” il film di Giulio Mastromauro premiato anche per la miglior regia.

Info:www.portocesareofilmfestival.com