Domenica a Galatone si accende la notte del genio

Una delle sale del museo di Galatone

Leonardo da Vinci e Antonio de Ferrariis (detto il Galateo), ad accomunare le due illustri e illuminate figure non è solo l’epoca in cui vissero, (1452-1519 il primo, 1444-1517 il secondo) bensì il museo “Leonardo Da Vinci nella Città del Galateo”, che ospita diverse ricostruzioni delle macchine di Leonardo tratte dai progetti originali e opera del signor Giuseppe Manisco. Il museo galatonese indossa l’abito della festa per la seconda edizione de “La notte del genio”, a cura dell’associazione CREATTIVAmens. Domenica 19, dalle 20 alle 23, si rende omaggio non solo al genio leonardesco bensì a tutti i diversi talenti della storia della scienza.

Il signor Manisco mentre illustra uno degli oggetti del museo

Si comincia con un “Aperitivo geniale” per poi proseguire con la presentazione dell’imponente “argano alzacolonne”, macchina brunelleschiana disegnata da Francesco Di Giorgio Martini, uno tra i più importanti ingegneri del Rinascimento. Anche questa realizzata dal signor Manisco che procederà poi a illustrare ai visitatori anche le macchine di Leonardo svelandone principi fisici, curiosità e difficoltà nella decifrazione del disegno leonardiano e nella successiva fase costruttiva.

La serata prosegue poi con un affascinante excursus nel Sistema solare e, anche, tra i clamorosi errori della scienza che ci hanno guidati fino ai nostri giorni.

L’appuntamento, che rientra nel ricco cartellone del Comune “Estate galatea”, è nell’atrio del Palazzo Marchesale, in piazza SS. Crocifisso.

Ingresso ore 20.30, inizio ore 21. Visita notturna al museo ore 22.30. Ingresso 4 euro (gratuito solo prenotazione, posti limitati), aperitivo geniale 5 euro.

Info: 389/5819972.