Dai boschi al mare. Le meraviglie della natura negli acquerelli di Anastasiia

Anastasiia nel bosco

Una passione per le infinite forme della natura e un innato talento per l’illustrazione: sono questi gli ingredienti base di “Natura Illustrata”, piccola realtà salentina ma dalle radici internazionali. Tutto nasce dalle mani di Anastasiia Morozova, che con disinvoltura danno vita e colore a fiori, piante, animali, che compaiono quasi per magia sul foglio bianco dal pennello intinto negli acquerelli.

Minuscoli funghi che crescono tra le brattee di una pigna; magnifici uccellini che afferrano un insetto in volo; luccicanti sardine che sgusciano via dai ricci tentacoli di un polpo; crespi licheni che ricoprono un ramo: sono questi i particolari che Anastasiia riproduce con sbalorditivo realismo. Un’ossessione per il microcosmo che brulica sotto la superficie delle cose: “nella natura tutto è legato, niente è casuale e ogni piccolo esserino o pianticella ha un senso universale. Per questo sono ossessionata da funghi, licheni, insetti, etc. Mi piacciono particolarmente i funghi saprofiti che abbracciano indissolubilmente il concetto di vita e di morte”.

Anastasiia nasce a Perm, in Russia, nel 1992 e, nel 2014, si traferisce a Parigi per studiare storia e mercato dell’arte contemporanea, facendo anche un’esperienza a New York, dove lavora in una galleria d’arte. Tornata a Parigi, conosce Fabrizio, ragazzo di origine salentina che sposerà nel 2017. Subito dopo il loro matrimonio, entrambi decidono di abbandonare la capitale francese per una vita più tranquilla e, attratti dal mare e dalla Puglia, si trasferiscono in pianta stabile a Veglie.

Il progetto “Natura Illustrata” nasce poco dopo il trasferimento: “ho iniziato a dipingere con l’acquerello tre anni fa. Quando mi sono trasferita nel Salento, non sapevo esattamente cosa fare, ma ho ritrovato il tempo per disegnare. Dopo la vita nella grande città, mi mancava molto la natura e ho deciso di farne il soggetto principale delle mie illustrazioni. Da lì nasce il progetto ‘Natura illustrata’, e l’inizio di un percorso artistico e personale”.

Un fungo, tra i soggetti preferiti dall’artista

Il suo stile richiama in parte le vecchie illustrazioni botaniche o di antichi libri di storia naturale. Nei suoi lavori, delicati e originali, si mescolano diverse culture. Le tavole raffiguranti il regno dei funghi, hanno l’odore dei boschi di betulle della Russia. “Amo dipingere i funghi e gli abitanti del bosco”, continua Anastasiia, “chi vede i miei lavori spesso dice che si vede che vengo dal nord Europa! Amo tutto ciò che è legato al bosco, ma quando mi sono trasferita qui ho iniziato a dipingere anche creature marine”.

Un soggetto marino di Anastasiia

Il suo studio è circondato da oggetti che lei raccoglie nei suoi viaggi e da cui trae inspirazione: scheletri, piante secche, pigne e tante altre piccole cose singolari, come una sorta di Cabinet de Curiosités, “camera delle meraviglie”, dove nel XVI e XVII secolo, collezionisti europei erano soliti conservare oggetti particolari e insoliti.

È grazie ai social che “Natura Illustrata” diventa col tempo un vero e proprio lavoro. “Da subito ho aperto dei canali social: Facebook, Instagram, Pinterest e il negozio su Etsy, pian piano il mio pubblico è cresciuto e sono arrivate commissioni da tutto il mondo: America, Australia e Europa. Anche i mercatini locali mi hanno aiutato a farmi conoscere e creare contatti”.

Al pari del progetto, anche le ambizioni di Anastasiia stanno crescendo: “lo scorso anno ho cominciato ad interessarmi al disegno digitale, mi piaceva l’idea di unire la mia passione per l’illustrazione alle infinite possibilità dei programmi digitali. Sto immaginando una linea di prodotti fatti con le mie illustrazioni. Vorrei specializzarmi in questo campo e trovare collaborazioni che mi permettano di sviluppare prodotti originali”.

Intanto, non è raro incontrare Anastasiia mentre dipinge sulle spiagge del litorale ionico, dove la sua “Natura Illustrata” incontra quella molto reale e viva delle aree protette salentine, alla quale riesce a dare anima e colore restituendo agli occhi l’immortale grande bellezza della natura.