Corti e “sperimentali”. Giovani visioni in concorso

Senza titolo, per non aver confini nell’esplorazione di nuovi linguaggi audiovisivi e nella sperimentazione cinematografica. “Untitled” è il tema della quinta edizione di “The Next Generation – Short Film Festival 2020, concorso di cortometraggi promosso dalla Fondazione “Pasquale Battista” prima rassegna in Puglia dedicata al film d’artista,  che quest’anno si svolge, da mercoledì 16 a venerdì 18 in streaming gratuito sul sito www.thenextgenerationfilmfestival.it

Ventuno le opere in gara nelle due sezioni “Cortometraggi” e “Film d’artista”, selezionate su oltre 250 lavori dalla direzione artistica composta da Tita Tummillo e Velia Polito, che passano al vaglio della giuria presieduta da Paolo Carnera, direttore della fotografia e vincitore del Nastro d’Argento 2020 per “Favolacce” dei fratelli d’Innocenzo. “Anche quest’anno la qualità dei lavori è stata davvero elevata”, spiega la direzione artistica, “The Next Generation ha adesso un‘identità precisa, che nel 2020 abbiamo fortemente stimolato con il tema Untitled: per puntare allo sguardo in perenne movimento dei talenti della macchina da presa, e spaziando ovunque; concedendo di sconfinare, al di là dei territori noti, di abbandonarsi alla scomoda dimensione dell’incognito, per aprirsi al vuoto fertile della creatività, che è moto perpetuo”

Paolo Carnera

I finalisti della sezione “Cortometraggi” sono “L’alleato (The Ally)” di Elio Di Pace, “L’Oro di Famiglia (The Family Gold)” di Emanuele Pisano; “Schiavonea” di Natalino Zangaro; “The Oceans are the Real Continents” di Tommaso Santambrogio; “Inverno (Timo’s Winter)” di Giulio Mastromauro; “Oltre il fiume (Beyond the River)” di Luca Zambolin; “Male Fadàu” di Matteo Incollu; “Giusto il tempo per una sigaretta (End of September)” di Valentina Casadei; “Finis Terrae” di Tommaso Frangini; “Bautismo” di Mauro Vecchi.

Nella sezioneFilm d’Artista” competono “Formosus – The Journey to Salvation” di Massimiliano Cosi; “Illusione” di Lorenzo Quagliozzi; “Parking Paradise” di Furio Ganz; “The Almanac – 12 Months’ Allegories” di Pasquale D’Amico; “Some Body” di Francesco Puppini e Matteo Palmas; “Sotto lo stesso sole” di Cristina D’Eredità; “37,5+ (trentasette emmezzo più)” di Guido Balzani, Andrea Ceresa, Martina Sara D’Alessio; “Ossi” di Mattia Parisotto, “Audition for a New Family” di Carolina Cappelli; “Demiurgós” di Brando Gallo e “Trust Me With Your Full Weight” di Flavia Tritto.

Info: nextgenerationshort@gmail.com