Al tempo di Scirea: il nuovo singolo di Tuma

Avere 23 anni e non dimostrarli. Perché Tuma, nel singolo “Scirea” che anticipa il suo disco d’esordio, “Tuma01”, in arrivo alla fine del mese, racconta con piglio nostalgico, dolce e cantautoriale, la storia di un tempo che in fondo lui non ha vissuto. Ma che sembra conoscere a menadito.
Il paese, il bar sport, i vecchi che litigano sul governo, il caffè corretto con la sambuca, i poster di Marco Tardelli, la partita a scopone di Dino Zoff, Franco Causio, Sandro Pertini ed Enzo Bearzot a Spagna ’82, Roberto Baggio e il suo codino “americano”.
E Scirea, ovviamente, che diventa simbolo di una vita normale, quando i giocatori erano quasi “normali” e non le superstar dei tempi moderni.
Strofa dopo strofa, la storia di Tuma è semplice e lineare, scritta e descritta con le giuste parole, musicata con cura e delicatezza. E un po’ sembra avere anche appreso quella ezione che è già da tempo in casa Discographia Clandestina (etichetta che cura la produzione), perché un po’ ricorda quel caffè fermo a zero sessanta cantato da Carmine Tundo.