A Caprarica di Lecce, i bambini disegnano le luminarie

Pablo Picasso diceva che tutti i bambini sono artisti. Ed è ai più piccoli che il Comune di Caprarica di Lecce ha deciso di affidare il progetto della realizzazione delle luminarie natalizie, disegnate dai piccoli allievi del paese. Una scelta fatta non a caso, visto che è dal 2016 che il Comune ha deciso di sposare la decorazione con la comunicazione sociale.

Negli scorsi anni, le decorazioni di Natale sensibilizzavano alla raccolta differenziata del vetro, poi al cambiamento del paesaggio e all’olivicoltura, infine al recupero degli oggetti inutilizzati, con un’attenzione allo stile e al design. Quest’anno sono stati i bambini ad avere la parola, dopo un periodo difficile, tuttora in corso, in cui sono stati costretti a rinunciare a gran parte della loro socialità e delle loro abitudini.

Grazie alla collaborazione con la Biblioteca di Cortile e di Campagna, MarianoLight e il Comune, le strade del paese si sono accese con le fantasie elaborate dai bambini. Tutti gli elaborati sono stati valutati da una giuria d’eccezione composta dalla stilista Carol Cordella, dalla musicista Beatrice Rana, dal direttore artistico Alan Palmieri e dal regista Edoardo Winspeare, e i disegni selezionati sono stati realizzati dai maestri delle luminarie.

La data di inaugurazione delle decorazioni è stata il 6 dicembre scorso, data della celebrazione del co-patrono di Caprarica, San Nicola, che è anche il santo che, tradizionalmente, porta i regali ai più piccoli. Con l’accensione delle luci, è stato creato anche un piccolo percorso descrittivo, per accompagnare alla visita delle luminarie.

Un gesto, quello dell’amministrazione comunale, che conferma l’attenzione del Comune verso i più piccoli, soprattutto dopo aver ricevuto il marchio Puglia Loves Family, primo paese nella regione e dopo aver deliberato l’adesione all’unanimità al Programma Città Amiche dei Bambini e degli Adolescenti promosso da Unicef Italia.