Uno schermo solidale e d’emergenza

Lecce Film Fest, capolavori gratis in streaming

Un'immagine del film "Tarda primavera"

Cinema da guardare, ma anche cineforum virtuali, contenuti speciali, e-learning e perfino giochi a premi. Basta andare sulla pagina Facebook del Lecce Film Fest e, per le visioni proposte, richiedere via mail (info@leccefilmfest.it) il codice d’accesso, rigorosamente gratuito. È intensa l’attività del Cineclub FioridiFuoco, pensata per garantire momenti di cinematografica “evasione” ai cinefili e ai tanti sostenitori del Lecce Film Fest, festival che, oltre alla tranche canonica, aveva rafforzato i suoi appuntamenti con rassegne tematiche accolte nel Museo “Sigismondo Castromediano” di Lecce.

Chiusi li spazi reali, si aprono quelli virtuali, con tante attività culturali on-line per contribuire ad affrontare al meglio il difficile periodo di emergenza sanitaria e anche per sostenere le persone in difficoltà economica. Questo attraverso le “aste solidali” per aggiudicarsi dvd, libri e altre sorprese messe a disposizione dal Cineclub. Il primo film in palio sarà “In Grazia di Dio” di Edoardo Winspeare. Le donazioni saranno versate dai partecipanti direttamente in favore delle associazioni di volontariato aderenti a “Lecce Solidale” impegnate nella fornitura quotidiana ai più bisognosi di generi alimentari, farmaci, supporto psicologico e assistenza (https://bit.ly/leccesolidale).

Tornando all’aspetto cinematografico, continuano le proiezioni del “Cineforum d’emergenza” dell’Unione Italiana Circoli del Cinema, organizzato in collaborazione con Tucker Film e con il contributo e il patrocinio del MIBACT – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo. Fino al 3 aprile, sarà possibile richiedere via mail (info@leccefilmfest.it) il codice d’accesso gratuito per vedere in streaming il capolavoro “Tarda primavera“, del maestro del cinema giapponese Yasujiro Ozu. Il cineforum proseguirà con altri magnifici film d’essai, interventi di critici cinematografici e lezioni di cinema.

Info: 348/7667033.