Terotecna: dal Salento, le luci che illuminano il mondo

Superano lo spazio e il tempo e raggiungono i luoghi più prestigiosi ed esclusivi dello shopping, ma anche del turismo, nazionali e internazionali. Brillano e ammaliano, le luminarie di Terotecna, portando l’arte del Salento nel mondo. Splende il Natale con le luci realizzate dall’azienda di Galatina, tra le più affermate a livello internazionale nel settore del lighting design, che suggella la sua collaborazione con la maison Dior. E non solo.

L’eco dell’abilità e della maestria dei suoi professionisti ha fatto il giro del mondo, tanto da ammaliare diversi marchi di moda che hanno puntato sull’azienda salentina per curare i rispettivi allestimenti natalizi in prestigiose boutique. Conquista con il suo fascino antico, carico di storia e tradizione, quando si innalzavano al cielo quei giochi di luce nei giorni delle ricorrenze dei santi. Conservano l’anima dei tempi in cui le luminarie significavano festa, si addobbavano strade e piazze, ci si stringeva sotto quei fasci di luce per celebrare il patrono, lontani per qualche giorno dalla quotidianità scandita dai lavori nei campi.

Dagli USA al Canada, dalla Russia al Medio Oriente e, ovviamente, anche in Europa, le vetrine di numerosi store e le facciate di storici edifici sono rischiarati e abbelliti dai rosoni luminosi progettati dalla direttrice artistica di Dior, Maria Grazia Chiuri, originaria di Tricase. Proprio a Parigi, per Dior, in Rue du Faubourg Saint-Honoré e in Avenue Montaigne, sono stati disegnati degli imponenti rosoni di 11 metri di diametro che catturano lo sguardo di clienti e passanti, con layer in ottone e microled applicati a mano a ridosso delle vetrine, e portali giganti in ottone all’interno. Per la decorazione delle facciate sono state poi realizzate altre luminarie bianche, sempre con applicazioni in ottone.

Anche Fendi, celebre marchio del lusso made in Italy, non ha saputo resistere al fascino e ai bagliori degli artigiani salentini, decidendo di utilizzare le mirabolanti costruzioni luminose per adornare le proprie boutique di Londra, Parigi e Roma, oggi impreziosite da originali strutture in acciaio e alluminio. Viene così smentito il detto “nemo propheta in patria”, anche perché, da poco, sempre nel Belpaese, sono stati conclusi da Terotecna altri lavori di grande effetto: sia a Cortina, con l’allestimento dell’albero di Natale, sia a Milano, con preziosi pop-in all’interno degli spazi della Rinascente di Milano, emblematico edificio con 150 anni di storia nel panorama commerciale internazionale e mondiale. Info: www.terotecna.it