Prayer, il canto orientale di Mouna Bai

Un abbraccio tra Oriente e Occidente, un viaggio mistico con donne di diverse culture che guardano però tutte nella stessa direzione. Il crossover musicale e culturale di “Prayer” è alla base della nuova uscita della Yah Man Records, con Mouna Bai, giovane artista marocchina italo-marocchina, a tessere le file di bassi e beats con la sua voce intensa e avvolgente. E con la featuring di LoopN, leccese classe ’90 che si muove agile tra piano e beatmaking. Il videoclip di Federico Giannace , ambientato nell’antica dimora di Palazzo Arabesco Aprile a Maglie (vero e proprio angolo d’Oriente in terra salentina) chiude il cerchio di un pezzo dove la future bass s’innesta sulla più pura dance elettronica.