Pomodori ripieni di riso e cozze

Giusi Giracello presenta una ricetta sfiziosa, con ingredienti di stagione a km0, che mette insieme i sapori della terra e del mare.

Di origini siciliane, nata e cresciuta in Germania, gira il mondo per lavoro e passione, ma è nel Salento che ha messo radici. Giusi Giracello non smette mai di viaggiare, scoprire luoghi e incontrare persone e lo fa anche dalla cucina di casa sua, a Poggiardo, dove ospita turisti italiani e stranieri per cucinare insieme e conoscere così il territorio a fior di palato.

Il suo progetto è racchiuso in due parole “Cook and Chat”: tra una chiacchiera e l’altra e le “mani in pasta” si preparano i piatti della tradizione salentina con punte di “contaminazioni” sicule e di altri luoghi lontanissimi.

Pomodori ripieni di riso e cozze con contorno di patate al forno

Lavate bene le cozze sotto l’acqua corrente, privatele del bisso e togliete eventuali incrostazioni con una paglietta da cucina. Schiacciate uno spicchio di aglio e fatelo rosolare in una pentola con l’olio di oliva.

Aggiungete le cozze, sfumate con del vino bianco, coprite e fatele aprire. Nel frattempo, preparate i pomodori: lavateli, asciugateli, tagliate le calotte e mettetele da parte. Svuotateli della loro polpa tenendola da parte e capovolgeteli, così da farli scolare.

Frullate la polpa e aggiungete mezzo spicchio di aglio tritato, il prezzemolo, il sale, il pepe e un filo di olio. Aggiungete le cozze prive del guscio, il riso crudo e mescolate bene. Potete aggiungere anche qualche cucchiaio di acqua di apertura delle cozze, filtrata. In questo caso, fate attenzione a dosare bene il sale.

Mentre il ripieno si insaporisce lavate e sbucciate le patate, tagliatele a spicchi non troppo grossi e conditeli con sale, pepe e un filo di olio. Adesso riempite i pomodori con il ripieno di riso e cozze e chiudete con le calotte.

Ponete i pomodori in una teglia alta rivestita da carta forno e disponetevi intorno le patate. Irrorate il tutto con un po’ di olio e infornate a 180° (forno preriscaldato) per circa 50 minuti.