Lecce sogna in grande: la nuova vita dell’ex Galateo

Lo studio dei giovani professionisti, quasi tutti under 35, vince il bando per restituire nuova vita all'ex Galateo, che diventerà uno spazio urbano con appartamenti e servizi pubblici aperti alla città.

Il rendering del progetto

Ambizioso, innovativo, semplicemente bello. È il progetto di Archistart, primo tra 96 candidature, vincitore del bando pensato per immaginare una nuova destinazione d’uso dell’ex Galateo, ex sanatorio che giace ai margini del quartiere Leuca di Lecce, abbandonato dagli anni Novanta.

E sogna in grande la città, premiando questa idea, formulata dagli architetti trentenni di Archistart Studio, che hanno lavorato in collaborazione con Alcotec, per la riqualificazione. L’obiettivo è quello di fare dell’edificio una sorta di cittadella, con appartamenti modulati in tagli diversi, uno spazio di co-housing, una guest house per l’ospitalità temporanea, una residenza studentesca e, coinvolgendo anche l’ampia area verde intorno, anche un sistema di servizi pubblici e aperti a tutta la cittadinanza, all’interno di un vero e proprio parco urbano.

Il progetto continua nel solco tracciato dai precedenti progetti di riqualificazione urbana, che puntano a rivitalizzare spazi abbandonati della città e ad attirare la cittadinanza, generando valore sociale ed economico, grazie all’importanza riservata alle aree del mercato sociale e all’incubatore di nuove imprese. Il complesso dell’ex Galateo, inoltre, fungerà da cerniera, consentendo l’attraversamento dell’asse sud, un collegamento tra centro e area esterna. In ultimo, ma non per importanza, l’immobile è concepito all’insegna della sostenibilità, utilizzando le tecnologie della geotermia.

Il team si è aggiudicato il primo premio del concorso di progettazione internazionale del valore di 80mila euro, al quale sarà affidato un incarico da 1,2 milioni di euro, indetto da Regione Puglia, Comune di Lecce, la società Puglia Valore Immobiliare e l’Arca Sud Salento con la collaborazione dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e conservatori della Provincia di Lecce.

Con il protocollo d’Intesa condiviso con la Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio delle Province di Lecce, Brindisi e Taranto, si è puntato a salvaguardare la vocazione sociale dell’immobile, ponendo il tema dell’abitare al centro delle politiche pubbliche, orientate a sviluppare una città più inclusiva.

“È un progetto molto importante per Archistart Studio in quanto le linee guida principali per l’Ex Galateo corrispondono e sintetizzano le tematiche sviluppate e approfondite negli anni da Archistart in ambito di rigenerazione urbana, community hub e innovazione sociale”, raccontano dallo studio, “questo progetto innovativo sarà l’occasione per Lecce di sperimentare un modello di comunità che grazie alla presenza di un grande parco pubblico sarà condiviso e accessibile da tutta la cittadinanza”.