Skin ADV

GOOGLE ADV

La bellezza non è tutto: torna a Lecce "Pe(n)sa differente"

Giovedì, 14 giugno 2018 - Autore/Fonte: Alessandra Guareschi - Categoria: Attualità

Le coroncine gialle di cartone illuminano centinaia di sorrisi e una "enne" tra parentesi suggerisce la chiave di lettura per il titolo di "Pe(n)sa differente". Colora il cuore di Lecce da undici anni il festival dell'espressione creativa e della bellezza autentica, ideato e organizzato dall'associazione scientifico-culturale Salomè e dall'agenzia di comunicazione Big Sur, con la direzione scientifica di Caterina Renna. "La bellezza non è tutto" è il tema dell'edizione 2018, che si arricchisce di ospiti e testimonial speciali come il filosofo Mauro Carbone, dall'Université Jean Moulin Lyon 3, la scrittrice Adelia Battista e Gabrielle Deydier, scrittrice francese impegnata nella lotta al bullismo nei confronti delle persone obese.

"Oltre all'apparire, c'è una dimensione dell'essere che aspetta di germogliare, di essere accudita e valorizzata, che aspetta di mostrarsi e di essere condivisa attraverso esperienze, riflessioni, scambi, crescita personale e collettiva": questo il filo conduttore delle iniziative che, da giovedì 14 a sabato 16, coinvolgono la città in un pensiero collettivo sui cosiddetti Dca, i disturbi del comportamento alimentare come "anoressia, bulimia, obesità e altre in/differenze".

Nei momenti di approfondimento scientifico e negli eventi artistici e culturali in programma, se ne parla con competenza e serenità, "senza paura", mettendo la prevenzione al primo posto: a chiarire la scelta di questo approccio è Caterina Renna, che si occupa di "Pe(n)sa differente" fin dalla prima edizione, nel 2008, e ha sempre puntato su "comunicazione e sensibilizzazione, partendo dal presupposto che i fattori socioculturali possono influire sul rapporto con il cibo e con il proprio corpo.

La dottoressa è responsabile del Centro per la cura e la ricerca sui disturbi del comportamento alimentare della ASL Lecce, presso l'ex ospedale "Vito Fazzi" in via Miglietta. Uno spazio che accoglie. Sulla soglia, un gatto affettuoso saluta con un miagolio e all'interno, nella sala d'attesa, il sole gioca con le parole e le immagini delle opere esposte, realizzate durante i laboratori organizzati dall'équipe del centro.

L'unico, in Puglia, dove non si paga alcun ticket e opera un gruppo di lavoro multidisciplinare, che si prende cura all'unisono della salute del corpo e di quella della mente. In questi corridoi luminosi, durante tutto l'anno si intrecciano piccole grandi storie di rinascita.

Se i sintomi svelano "che c'è qualcosa che non va", spiega Caterina Renna, "se ci si sente sbagliati, qui si può iniziare un cammino per riscoprire l'essenza della persona" e "liberare le emozioni, anche attraverso le tecniche espressive". Perché la bellezza, quella autentica, ha infiniti volti e "ci abita". Molto distante dagli stereotipi mediatici di "una perfezione fatta di corpi scolpiti, volti senza rughe e vestiti griffati", è ben diversa dalla schiavitù dell'eterna giovinezza che "nega il corpo per quello che è, impone modelli estetici rigidi cui aderire". È piuttosto "libertà di essere", di esprimersi senza timore, è forza, amore, gioia di vivere. (Alessandra Guareschi)

IL PROGRAMMA

È ricco il programma della tre giorni, tra momenti di approfondimento scientifico, altri di formazione e appuntamenti legati all'arte e alla cultura:

Giovedì 14: dalle 10 si svolge il Forum nazionale delle associazioni "Dal bisogno alla competenza". Inizia alle 15 il convegno "Lo stato dell'arte nella prevenzione, cura e riabilitazione dei disturbi dell'alimentazione e l'obesità" (fino a sabato 16). Alle 15.30 Mauro Marino introduce "La virtù del nulla", laboratorio poetico condotto da Adelia Battista, con letture di Silvana Kühtz. Alle 20.30 Big Sur presenta il laboratorio del gusto "Mediterraneo con stile" e alcune "Ricette scumbenate" tratte dall'omonimo progetto editoriale. Venerdì 15: alle 18 va in scena il laboratorio del movimento "Cammino popolare", a cura di Annamaria De Filippi con Bande a Sud che apre il corteo, che si dipana dall'ex Convitto Palmieri fino in piazza Sant'Oronzo. Alle 20 appuntamento al Teatro Romano per l'intervista del filosofo Andrea Sagni alla testimonial Gabrielle Deydier. Segue lo spettacolo di danza "Rock star" delle compagnie Elektra e Atto, per la regia di Annamaria De Filippi. Sabato 16: alle 12 Big Sur e Salomè presentano la campagna di comunicazione "Stop bulling/FAT". Da giovedì 14 a sabato 16 la Biblioteca Bernardini ospita "See and Interact", installazioni di artisti e partecipanti ai laboratori del Centro per i disturbi del comportamento alimentare. Le iniziative del festival si svolgono negli spazi della Biblioteca Bernardini di Lecce presso l'ex Convitto Palmieri, in piazzetta Carducci.

Info: 349/6608393

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2018 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati