fbpx
giovedì, Ottobre 1, 2020

Crita/Mario Perrotta

Come quella pietra che dà origine a sculture e pa- lazzi, chiese e decori. Come un imperativo, un invito al farsi sentire, al gridare. Una parola, “Crita”, tanti significati, cinque lettere che ricordano anche l’atto creativo del modellare, del dare vita all’arte in tutte le sue forme.

Nasce con questo intento, “Crita”, il festival delle arti ideato, organizzato e promosso dalla Società Cooperativa 29nove di Cutrofiano, con la direzione artistica di Gabriele Polimeno e Mary Negro, che ha scelto di abitare eleganti location salentine, dal castello “Volante” di Corigliano alle masserie ai palazzi, con ospiti d’eccezione e una programmazione eterogenea e di qualità.

Si comincia con un gradito ritorno alla terra natale, quello dell’attore Mario Perrotta, che presenta a Corigliano d’Otranto, presso il Castello de’ Monti, lo spettacolo “Un bes, Antonio Ligabue”, una produzione del Teatro dell’Argine, che narra l’arte ma soprattutto la vita, la solitudine, lo stare ai margini di uno dei più importanti scultori e pittori del Novecento italiano. Artista naif e scemo del paese, uomo pazzo e genio incompreso, una vita sul confine, che ha destato la curiosità di Perrotta, che scava nel fondo di un’esistenza come si scava un blocco di pietra, per farne arte e riportare alla luce ciò che nascondeva. Inizio ore 21.30. Ingresso 16 euro.

Info: 328/6060955; 339/5745559.

Data

05 Ago 2020
Expired!

Ora

21:30

Luogo

Corigliano d'Otranto
Categoria