fbpx
domenica, Settembre 27, 2020

Autentica fotografia

Foto vere e non illustrazioni. Così direbbe Gianni Berengo Gardin, tra i più grandi fotografi italiani della nostra epoca. “Vera fotografia-Reportage, immagini, incontri” è la mostra che riempie le sale del Castello Aragonese di Otranto a cura di Alessandra Mauro, prodotta da Mostrelab, promossa dal Comune di Otranto e organizzata da Contrasto e Fondazione Forma per la fotografia.

“Vera fotografia” è anche la dicitura del timbro verde impresso sul retro di ogni sua foto e che, in sole due parole, esprime tutta la sua avversione verso il ritocco, la manipolazione, il digitale e la stessa posa dei soggetti ritratti. Un purista, si direbbe, ma è così che nei 50 anni di carriera Berengo Gardin ha documentato la realtà di un Paese, l’Italia, nella sua più nitida, autentica e spesso spietata realtà. L’esposizione comprende ben 85 fotografie che includono sia le immagini più celebri sia quelle meno note o addirittura inedite, tutte, costituiscono un percorso da compiere con la consapevolezza che quello che si sta guardano è un frammento di tempo, di una condizione sociale, di un cambiamento in corso.

Sono un documento visivo perché l’autore si è sempre posto in prima linea per raccontare il mondo del lavoro, il mondo degli zingari, la condizione della donna. Sono pezzi di realtà perché ogni foto ha una connotazione sociale, sempre, comunque e non necessariamente negativa. “Quando devo raccontare una storia”, dice, “cerco sempre di partire dall’esterno: mostrare dov’è e com’è fatto un paese, entrare nelle strade, poi nei negozi, nelle case e fotografare gli oggetti. Il filo è quello; si tratta di un percorso logico, normale, buono per scoprire un villaggio ma anche, una città, una nazione. Buono per conoscere l’uomo”.

È un fotografo che si sente artigiano Berengo Gardin, della tecnologia digitale non approva la velocità, la “mitraglia” di scatti senza senso che ha portato alla svalutazione della fotografia, all’eccesso, alla quantità a scapito della qualità. Quel tempo necessario a decidere se scattare o meno non c’è più. Quel tempo, seppur breve, serviva a capire se valeva la pena, se la foto aveva un senso. E ogni singola fotografia di Gianni Berengo Gardin è il documento di questo senso.

Vera fotografia-Reportage, immagini, incontri. Mostra fotografica di Gianni Berengo Gardin. Otranto, Castello Aragonese. Per info su orari e biglietto d’ingresso: www.comune.otranto.le.it, 0836/210094.

Data

01 Set 2020 - 20 Nov 2020
Ongoing...

Luogo

Otranto
Categoria