Di sponda in sponda, il teatro transfrontaliero di Astràgali fa tappa in Grecia

Genius Loci

Tocca le “sacre sponde” dell’isola greca di Zante, il viaggio teatrale “Genius Loci”, ideato e promosso da Astragali Teatro sostenuto dal programma Creative Europe dell’Unione Europea. Un progetto che promuove la cooperazione culturale e il dialogo interculturale mettendo in relazione gli artisti e le comunità, attraverso l’implementazione di residenze artistiche internazionali in quattro diversi luoghi. Nel corso del 2020, dopo la tappa di Zante, “Genius Loci” prosegue a Segovia in Spagna, e a Costanza in Romania per approdare alla fine, a Lecce e San Cesario tra luglio e agosto.

L’idea è favorire la creazione e realizzazione di pratiche artistiche innovative dall’incontro e il lavoro congiunto degli artisti europei, che hanno l’opportunità di conoscersi e scambiare metodologie e tradizioni culturali.

Sino al 22 febbraio incontri, prove, le celebrazioni del tradizionale carnevale e una performance inedita, in programma mercoledì 19 febbraio alle 20 al Sarakinado Theater, diretta da Astràgali Teatro che coinvolgerà gli attori e danzatori italiani Fabio Tolledi, Roberta Quarta, Pierluigi Greco, Simonetta Rotundo, Matteo Mele, Samuele Zecca insieme agli artisti spagnoli, rumeni e greci. 

Il progetto internazionale coinvolge il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento, il Teatro di Stato di Costanza (Romania), la Fondazione di Danza “Alicia Alonso” dell’Università ‘Re Juan Carlos’ di Madrid (Spagna), l’International Theatre Institute – UNESCO e il Comune e il Teatro di Zante (Grecia).