Con fiori e note, a Leverano sboccia la nuova stagione

All’insegna della leggerezza, con il cabaret di Andrea Baccassino, prende il via la rassegna “Leverano riparte da un fiore”

Rifiorisce Leverano, dove, per riabituarsi allo stare insieme, per riabbracciare la comunità e celebrare le prime riaperture, l’amministrazione comunale ha deciso di farlo con “Leverano riparte da un fiore”. Si appresta a vivere un’altra estate particolare e lo fa ripartendo dai suoi fiori, dalla musica e dalla condivisione per un primo importante passo verso la riappropriazione degli spazi e della vita pubblica, che coniuga la promozione del territorio al sostegno alle attività economiche.

Il progetto è una sorta di decorazione diffusa nel centro storico della cittadina, tra piazza Roma, largo Fontana, la Villa Comunale, piazza Pertini e piazza della Costituzione, dove, accanto alle attività commerciali e negli spazi più frequentati, sono stati installati gazebo in ferro battuto, panchine, piante, alberi e luminarie, per creare una serie di palcoscenici effimeri, che per tutto il mese di giugno e la prima settimana di luglio accoglieranno artisti e musicisti.

Andrea Baccassino

La rassegna musicale inaugura venerdì 4 con l’irresistibile cabaret musicale di Andrea Baccassino, che con le sue parodie e monologhi racconta il Salento a chi non lo conosce e a chi non se lo ricorda. La rassegna prosegue giovedì 10 con il duo chitarra e tromba di Swing Brothers, un tuffo nella musica afroamericana e latin jazz. Domenica 13 (nella Villa Comunale) invece è la volta del trio composto da Alessandro Dell’Anna (chitarra), Stefano Compagnone (basso) e Alex Semprevivo (batteria) e le loro note jazz, funk e bossa nova. Con Isabel Frisenda alla chitarra e voce, Alessandro Baldassarre al violino e Giulia Pedone alla chitarra acustica, giovedì 17, si parte per un viaggio tra la musica leggera italiana arricchita dai colori pop, rock, blues della musica anglo-americana. “Figli di Rock’n roll” è il titolo della serata di venerdì 18, protagonista la tribute band di Luciano Ligabue, il trio acustico composto da Fabio Andriolo (chitarra), Roberto Petrelli (voce) e Giovanni Rizzo (chitarra). Giovedì 24 si esibiscono i Fulvio Palese special trio con Fulvio Palese al sax, Andrea Rossetti al piano e Francesco Pennetta alla batteria mentre venerdì 25 tocca a VocArticPiano, Alessia Cascione, Sara Pinto e Stefano Caputo in “La sera dei miracoli”, un omaggio alla musica e ai più grandi artisti italiani di ogni tempo. La rassegna si chiude a luglio, giovedì 1, con “Perro Andalùz”, dove Alessandro Dell’Anna alla chitarra classica e la voce di Elvis Lofari daranno forma alle sonorità andaluse del Sud della Spagna e venerdì 2, per “Respiro in canto”, Stefano Caputo al pianoforte accompagna la voce di Roberta Paladini nell’esecuzione di alcune delle più belle canzoni del cantautorato italiano.

Gli appuntamenti di animazione musicale sono previsti ogni giovedì sera nel centro storico e il venerdì sera nella Villa Comunale. Inizio ore 20.30.