Colorati, tradizionali, irresistibili: i marzapani leccesi di Natale

Per le ricette di quiSalento, Mariagiulia Fiordaliso, in arte Fiordigiulia, condivide con noi la ricetta dei marzapani leccesi di Natale.

È questa una ricetta di mani operose e devote, custodita dalle suore nei monasteri salentini, in quei ricettari che si tiravano giù dalla credenza per le grandi occasioni. Sono dolci della tradizione, i marzapani leccesi di Natale, che hanno il sapore genuino e familiare delle mandorle e della marmellata di cotogne, accesi da una irresistibile fantasia di decorazioni colorate.

Per le ricette di quiSalento, ce ne parla Mariagiulia Fiordaliso, in arte Fiordigiulia, che ha messo da parte la professione libera per dedicarsi alla cucina, realizza attività laboratoriali per bambini, adulti e stranieri: “pasticceria e cucina salentina sono i campi in cui mi diverto di più, mi piace creare situazioni teatrali e ludiche dove poi inserisco il mio piccolo corso di cucina”.

“I marzapani sono, tra i dolci tipici delle festività natalizie, forse i meno conosciuti, eppure le loro radici sono antichissime e il loro gusto divino“, racconta. “Profumati e speziati sono un vero scrigno di sapori. Il nome discende dal contenitore, una scatola a forma di pane, che serviva a protezione di un dolce tipico cipriota durante il viaggio verso paesi lontani”.

Marzapani leccesi di Natale

Ingredienti: 250 g di mandorle con la pelle; 200 g di zucchero; un uovo; vaniglia; buccia di agrumi grattugiata (oppure gocce di aromi agrumi); cannella in polvere; liquore tipo Strega (mezzo bicchierino). Per la copertura e farcitura: gocce di cioccolato; cioccolato fondente; marmellata di cotogne; codette colorate.

Per prima cosa, tostate le mandorle e tritatele. Unite gli altri ingredienti formando una palla. Su un piano infarinato, formate due strisce piuttosto lunghe, larghe circa 3 cm e alte un cm e mezzo.

Spalmate una striscia con marmellata di cotogne, cospargete di gocce di cioccolato, ricoprite con altra striscia di impasto, formando una sorta di panino.

Ritagliate il panino in tranci larghi circa 3 cm e obliqui. Distanziateli bene su una placca ricoperta di carta forno, cuocendoli a 180° fino a doratura.

Una volta freddi, spalmate la superficie di cioccolato fondente fuso a bagnomaria e cospargete con codette colorate.