C’era una notte pulp e criminosa. Il primo film di Mauro Russo

La locandina del film, disegnata da Cristian Cordella.

Tra crimine e commedia, con tocchi di pulp e tanta musica. Non poteva certamente non esserci in “Cobra non è“, lungometraggio d’esordio di Mauro Russo, regista salentino già noto nel settore per aver firmato alcuni videoclip grandi artisti nazionali e internazionali.

Cobra e Sonny, rispettivamente rapper e manager nati e cresciuti nella periferia più degradata, hanno trovato nella musica il loro riscatto. E di musicale c’è tanto in questa opera prima, distribuita direttamente su Amazon Prime Video, una crime comedy girata in un mese, nell’inverno 2018, interamente nel Salento, tra Lecce, Guagnano, Maglie, Lequile, Surbo, Cutrofiano e Copertino.
Sonny, all’insaputa del suo assistito, dopo anni di successo e per scongiurare un imminente fallimento, ottiene un appuntamento con un’importante casa discografica, riuscendo a convincere il capo della major di una fantomatica collaborazione del suo rapper Cobra, con uno dei dj più richiesti: Lazy B. La star accetta, ma le sue pretese economiche spingono i due a chiedere un prestito a l’Americano, personaggio della scena criminale, che concede sì il prestito ma… chiedendo qualcosa in cambio.

Tanti gli interpreti del film, la cui storia si svolge tutta in una notte: Gianluca di Gennaro, Denise Capezza, Nicola Nocella, Federico Rosati, Daniel Terranegra, Teodoro Giambanco, Haroun Fall, Alessandra Alfieri, Gigi Savoia, Roberto Zibetti e Matteo Baiardi. Ad arricchire il cast la partecipazione di ospiti del calibro di Elisa, Max Pezzali, Clementino, Tonino Carotone e dei videomaker Il Pancio ed Enzuccio.
Una chicca nel film, presente solo nella versione integrale , è la mano del maestro Ruggero Deodato (regista-cult di “Cannibal Holocaust”), che ha realizzato una scena inedita di tortura; un omaggio al cinema di genere italiano degli anni ‘70 e ’80.
Prodotto da Giallo Limone Movie e distribuito da 102 Distribution, il film è stato realizzato con il contributo di Apulia Film Fund della Regione Puglia e con il sostegno di Apulia Film Commission.

L’esordio alla regia di un lungometraggio, è una importante tappa professionale per Mauro Russo, arrivata dopo un importante bagaglio “musicale” e collaborazioni con personaggi del calibro di Anastacia, Alborosie, Fedez, Giorgia, Rovazzi, Elisa, e ancora J. Ax, Marracash, Club Dogo, Gigi D’Alessio, Umberto Tozzi, Il Volo, Nina Zilli, Boom Da Bash e molti altri.
La produzione è impreziosita da una locandina d’autore realizzata da Christian Cordella, salentino, costume concept artist e fumettista per la Marvel.