fbpx
mercoledì, Luglio 15, 2020
Fanno capolino tra le zolle di terra rossa, allineate lungo i filari, le piantine dell’orto comune di San Vito dei Normanni. Pomodori e melanzane, zucchine e caroselli sono stati messi a dimora in un pezzetto di terra di tremila...
Tirare fuori storie da ciò che sembra “spacciato”. Riscoprire la materia e darle forma. Decidere il destino di un oggetto. Un’abitudine per una donna che la sorte, almeno quella geografica, se l’è scelta, come si sceglie il fiore più...
Distese di terra rossa, cespugli di more, le fronde del mandorlo e del noce, i frutti del mirto e del ginepro, il soffione leggero del tarassaco, è primavera nell'Arneo e, tra il cielo e il mare del vicino Jonio,...
Sulle pareti annerite dal fumo, nell’antico forno di comunità di Supersano, il calendario di Frate Indovino è fermo al 1998. Quel dicembre sbiadito regge ancora il peso di cartoline dal sapore orientale, rosari color sabbia e santini sorretti da...
Novene in diretta streaming, matinée bandistici in filodiffusione, altarini domestici e piazze gremite, non di fedeli, bensì di lumini. I programmi, civili e religiosi, si trasferiscono sulla rete e perfino i manifesti rispecchiano una realtà inedita di quella che...
Anche a sfogliare meticolosamente le pagine di un dizionario, trovare il nome collettivo riferito alle galline è impresa ardua. Se è scontato pensare a greggi e mandrie, o anche a stormi di altri volatili, nel caso dei polli la...
Gioie, monili, tesori: anche i sinonimi più ricercati si addicono ai gioielli di Isabella Faggiano, mente e mano creativa di Radicenomade. Un progetto che sembra discendere da un tacito patto con Madre Natura,...
Qual è la differenza tra il “pero minucubello” e il “petrucina”? Oppure tra il pero “principessa” e il pero “Zamarrino”? Sarebbe interessante chiederlo un po’ in giro, alla gente intenta a fare la spesa davanti al banco...
Ha il colore del cielo il ritrovo dei santi. E porte arrugginite, intonaco sbiadito e pareti frastagliate dove, tra rosari e madonne, si fanno spazio rose e tulipani. Ha il colore del cielo...
Un movimento lento e guardingo, un occhio all'asso di bastoni e l’altro al forestiero. Basta uno sguardo, uno solo, per distinguerlo dall'autoctono e capire che no, lui non è una delle 400 anime...

ARTICOLI RECENTI