Andrano

Un borgo sulla costa di Levante

Il castello Spinola-Caracciolo ad Andrano
Il castello Spinola-Caracciolo ad Andrano

Esattamente a metà strada tra Otranto e Santa Maria di Leuca, sulla costa saletina di Levante c’è Andrano (5.000 abitanti), cittadina famosa soprattutto per la marina pluripremiata dalla “bandiera blu” e da Legambiente. Eppure vale la pena spingersi nel suo centro storico che si srotola ai lati del basolato, dove si affastellano case alte non più di un piano.

Splendida è piazza Castello: nelle mattine di luce piena la sua vista toglie il fiato per il colore paglierino della pietra leccese. Accovacciato ad un angolo se ne sta castello Spinola-Caracciolo, imponente costruzione, il cui nucleo originario si data al XV secolo. La presenza dei torrioni angolari indica che l’edificio nacque tanto per motivi abitativi quanto difensivi, come dimostra anche la presenza della caditoia, sopra il portale d’ingresso. Nel corso del tempo, quando le scimitarre saracene sbiadirono all’orizzonte, i signori del borgo misero mano alla struttura per ingentilirla nell’aspetto. Da qui, le modanature, il balconcino, le lesene e la colombaia, visitabile nel parco interno al castello.

Sempre nel borgo antico, si trova la chiesa madre dedicata Sant’Andrea Apostolo. La prima pietra probabilmente fu posta già nel XVI secolo, sebbene l’aspetto attuale sia quello di un tempio costruito tra Settecento e Ottocento. La facciata, molto semplice, nasconde un interno a croce latina, ricco di altari e tele di scuola napoletana.

Occorre munirsi d’auto e percorrere circa 3 chilometri in direzione sud-est per visitare la chiesa rupestre della Madonna dell’Attarico, in cui ancora oggi si conservano labili tracce di pitture bizantine, che raffigurano una croce, alcuni santi martiri e la Madonna col Bambino. La zona intorno è anche un belvedere ricca di verde e antiche “pajare”.

Il santo patrono è Andrea Apostolo, celebrato il 30 novembre, e per non scontentare anche il detentore delle chiavi, qui si festeggia anche San Pietro martire il 2 giugno. Tuttavia gli andranesi sono soliti fare festa grande nel primo fine settimana di agosto per la Madonna delle Grazie, strascico di un forte radicamento del culto mariano, come dimostra la presenza stessa della chiesa rupestre.

Andrano dista da Lecce 50 chilometri, il mare più vicino è Marina di Andrano, a soli 3 chilometri.


NUMERI UTILI

Comune: 0836/929222
Polizia Municipale: 0836/929222
Carabinieri: 0836/945013
Guardia Medica: 0836/926015
Pro loco: 0836/921284